Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - RIFERIMENTI - Roccavecchia

Roccavecchia
Testi a cura di Don Rocco Bifolchi
 

Non e facile presentare questo opuscolo, frutto di un grosso lavoro di ricerca svolto in modo particolare tra gli appunti di Mons. Giovanni Musolino Archivista della Curia Vescovile di Sora (che ha curato una ricerca sulla storia di Roccavivi fino ai giorni nostri, che speriamo si possa stampare), lavoro in cui si e cercato di sistematizzare tutte le notizie che riguardavano Roccavecchia. Lavoro dicevo non facile perché chi scrive non e ne uno storico ne un letterato, ma uno mosso solo dalla voglia di conoscere le origini di questa cara chiesa che e in Roccavivi e che il Signore mi ha chiamato a servire come sacerdote. L'affido alla benevole lettura di chi come me ama Roccavecchia e in modo particolare l'immagine della Madonna delle Grazie, con la certezza che essi non ricercheranno l'opera letteraria ma notizie utili per conoscere il nostro passato. 

              2 luglio 1995      Don Rocco Bifolchi Abate di Roccavivi 



I paesi della Valle Roveto traggono le loro lontane origini da villaggi e da case sparse dove in epoca preromana la popolazione dei Marsi si dedicava alla coltivazione del suolo e alla pastorizia. L'occupazione romana trasformo la valle in un territorio di transito di milizie e di merci verso le sponde dell'Adriatico e del Tirreno. Le origini di alcuni paesi risalgono ad epoca medioevale quando i monaci benedettini si dedicarono al recupero e allo sfruttamento delle terre abbandonate ed eressero delle chiese e dei piccoli monasteri intorno ai quali cominciarono ad insediarsi i lavoratori delle campagne. Anche Roccavivi comincio la sua storia con l'erezione dei cenobi benedettini di Santo Stefano e di san Paolo. Di quei secoli lontani restano poche memorie legate alle chiese e ai monaci che le custodivano. Del sorgere e dello svilupparsi della vita locale restano solo l'antica Chiesa di San Silvestro e Santa Maria, ora Madonna delle Grazie, il toponimo di Rocca, a memoria di una costruzione medioevale di difesa che diede il nome al paese, e un piccola edicola in località Cona San Paolo che ricorda la vecchia chiesa di San Paolo, l'antica statua in legno di San Silvestro; della vecchia chiesa di santo Stefano non resta nulla se non l'indicazione popolare che sorgesse in località Le Morelle. 

 
Sei in: - RIFERIMENTI - Roccavecchia

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright